Teatro-terapia e Ansia Sociale

Fin dagli albori dell’umanità il teatro è stato il luogo prediletto per l’affiliazione e il ritrovo. La funzione principale era quella di esorcizzare le paure e le ansie per il futuro, propiziandosi gli dei per la caccia o il raccolto. Serviva per onorare i defunti, mantenere la storia della tribù, celebrare il cambio delle stagioni. Insomma, il teatro ha accompagnato la storia dell’uomo.

In realtà la sua funzione non è cambiata molto ai giorni nostri. Sempre più spesso il teatro viene utilizzato come strumento per imparare a gestire l’ansia e vissuto come un’occasione per sperimentare nuove risposte a situazioni della vita.

Il teatro diviene un luogo protetto e codificato in cui possiamo esporci a esperienze che nella vita quotidiana sarebbero troppo terrifiche.

Sono queste caratteristiche che ne fanno uno strumento d’elezione da affiancare al trattamento dell’ansia sociale.

Il teatro permette a chi soffre di questo disturbo di affinare le proprie abilità sociali e al contempo ridurre la tendenza a sentirsi inadeguato una volta al centro dell’attenzione. Da non sottovalutare è il carattere eminentemente cooperativo dell’esperienza teatrale. Difficilmente quando vediamo uno spettacolo assistiamo ad un monologo con un solo attore, più frequentemente ci troviamo davanti un gruppo di persone che collaborano.

La capacità di attivare un atteggiamento cooperativo è uno dei meccanismi naturali che bilanciano l’attivazione del sistema competitivo. Quest’ultimo è stato visto essere alla base della visione del mondo in persone con ansia sociale. Più la persona vedrà gli altri come criticanti e competitivi maggiore sarà l’ansia nell’entrarvi in contatto. Il teatro quindi può essere il luogo in cui si sperimenta l’altro in un modo nuovo e diverso, un altro con cui lavorare insieme nella consapevolezza che la miglior strategia per riuscire è quella collaborativa.

Per approfondire l’argomento clicca qui.

Dott. Duccio Baroni

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *